martedì 14 marzo 2017

Lion: con Rebirth, la DC fa il botto

A gennaio, RW/Lion ha iniziato a presentare l'ultimo rilancio DC Comics in Italia, il Rebirth/Rinascita: sono uscite le prime cinque serie: Superman, Batman, Lanterna Verde, Wonder Woman e Flash.
L'evento, che abbiamo presentato qui e commentato qui, è andato bene. Benissimo.
Oltre ogni più rosea aspettativa.
Ci sono stati dei problemi, soprattutto distributivi, dei quali parleremo.

Ma è necessaria una premessa.
Chiariamoci subito: come sempre, distinguo le opinioni dai fatti.
Le prime sono le mie, e contano quello che contano.
I secondi, invece, derivano da dati che ho chiesto ed ottenuto da addetti ai lavori o persone informate, che nomino se e quando posso. Ma, sappiatelo, come lo sapete se seguite questo blog: su queste pagine, non si critica o difende nessuno per partito preso. Per questo, non ho necessità di inventare fatti per sostenere una tesi: semplicemente, ascolto quello che mi viene detto, mi informo, e poi mi faccio una mia idea, che posto qui.

E, qui sotto, c'è il mio "resoconto" sulla situazione "DC - Rinascita" in Italia.


Il successo non si discute: i primi albi sono esauriti e, anche se torneranno rese da edicole (ma pare che qui la distribuzione sia stata davvero deficitaria...) e fumetterie (per la promozione), le vendite sono andate oltre le aspettative.
Per capirci: per Batman, si parla di tirature di almeno trentamila copie.
Sono già annunciate le ristampe di Wonder Woman e Flash, due serie che sicuramente non sono mainstream in quanto a vendite, ma sono comunque andate esaurite, mentre già si parla di una certa regolarità nel proporre nuove edizioni di tutti i primi numeri.

I fan e le fumetterie si lamentano: "tirature basse", è la critica.
Lion si difende, dicendo che sono state alte, ma gli ordini hanno superato le aspettative.

Come già detto, da quello che so, le tirature sono state alte.

L'editore non ha detto cifre, come purtroppo non fa nessuno: ma darle, sarebbe servito? Ho letto sul forum di Comicus un indispettito Lorenzo Corti (coordinatore editoriale Lion) difendere le scelte fatte, nell'impossibilità di dare dati, che alla fine sono segreti aziendali: ma, d'altronde, se dicesse che la tiratura di Flash è di cinquemila o diecimila, quale è il lettore che ha gli strumenti per tararne la congruità?
Quanto vendeva Flash pre-Rinascita?
O Flash Play Press, o Cenisio? I numeri, hanno senso, senza contesto storico?

Certo: per altri volumi, tipo "Notte Oscura" di Batman, la tiratura è stata sbagliata, visto che sono usciti e spariti. Per altri, come il mancato recapito di alcuni numeri di serie Rebirth in alcuni negozi, c'è stato qualche errore distributivo: non prendo il materiale direttamente dal distributore ufficiale, ma da un altro, ed ho ricevuto tutto. Mi viene il dubbio che qualche fornitore, come anche qualche fumetteria, abbiano preso sottogamba l'iniziativa, ordinando in ritardo e generando problemi con le quantità.

Il tutto unito ad un fatto: i primi tre numeri di ogni serie facevano parte della promozione cui hanno aderito in molti, mentre dal quarto - variant a parte - sono cessati incentivi e, per chi lo aveva, il piccolo reso previsto: per questo gli ordini, e conseguentemente le tirature, sono probabilmente stati più bassi dal quattro in poi.

Questo fa riflettere: il reso avrebbe permesso a tutti i librai, una volta fiutato il successo, di rischiare di più sul prodotto. Ma il reso, come regola, non c'è.
Oltretutto, Lion è l'unico editore che chiede le prenotazioni con TRE mesi di anticipo: considerando che le serie sono quindicinali, quando è uscito il primo albo, stavamo già prenotando l'ottavo! In questo modo è difficile programmare gli investimenti al buio.

Ancora una volta, un successo, reale e non potenziale, viene limitato da quelli che sono i difetti del sistema: realizzare una iniziativa più importante e, se vogliamo, rivoluzionaria, avrebbe fatto rischiare qualcosa all'editore, ma avrebbe reso più tangibile e congruo il successo.

Una considerazione finale sul ruolo delle fumetterie, che hanno fatto i veri numeri.
Non le librerie, e si poteva immaginare, visto che degli spillatini quindicinali non mi sembrano proprio merce per Feltrinelli e Mondadori.
Non le edicole, e questo è ben strano: ma pare che la distribuzione, in questo settore, sia stata davvero a macchia di leopardo.

Quindi, le tanto bistrattate librerie specializzate, dai numeri che si dicono in giro, e dalle conferme che danno anche alcuni distributori, sono state il centro del successo della promo, per questo giro.

Senza reso, e con una promo davvero (inutilmente) complessa, e senza particolari incentivi.

Io, fossi l'editore e/o il distributore, qualche domanda me la farei.

36 commenti:

  1. Io fossi nell'editore e/o distributore avrei anche già la risposta: il prodotto era buono.

    RispondiElimina
  2. 30.000 copie al massimo del numero 1. Poi avranno abbassato la tiratura a 20.000 con il numero 2 e a 10.000-15.000 per il numero 3. Secondo te 30.000 copie di tiratura sono tante? Sono una miseria e indicano quanto bassa sia stata l'aspettativa e la fiducia dell'editore verso il prodotto Batman, che a nostro parere, non stanno valorizzando in modo adeguato. Ma d'altronde, i fan si aspettano che RW fallisca o ceda i diritti ad altri. Quindi, è solo questione di tempo. Inoltre, rifletti su questa ulteriore considerazione. Se 30.000 copie di tiratura sono tante, prima di Rebirth quanto "tirava" Batman? Possiamo dirti con buona probabilità che la tiratura non era superiore alle 10.000 copie, mentre per gli altri tra le 5.000 e le 7.000 copie.

    RispondiElimina
  3. In questi mesi abbiamo intervistato Alessandro Bottero, il quale ci ha rivelato che nei primi anni novanta quando Superman era pubblicato dalla Play Press la collana (allora quindicinale) vendeva 15.000 copie nel periodo d'oro, per poi precipitare intorno al 1996. Le serie DC vendevano la metà di quelle Marvel. L'Uomo Ragno 2099 vendeva 30.000 copie (più o meno quanto il quindicinale). Puoi immaginare già quali fossero le tirature. Flash chiuse con il numero 38 perché le sue vendite erano scese sotto le 5.000 copie. E oggi quanto vende Batman? Ai tempi della Planeta (ci è stato riferito da un addetto ai lavori che non possiamo rivelare e non si tratta di Bottero), Batman vendeva 4.000 copie. Oggi se vende 2.000 copie è già tanto. Se alla Rw sostengono di avere venduto tutte le 30.000 copie del numero 1 della versione Rebirth è un buon risultato, ma quanti di quei 30.000 compreranno anche i numeri successivi se nel mercato dell'usato gli albi Lion valgono 80 centesimi? Eccoti il link di una delle interviste che ci ha rilasciato Bottero (parla proprio di questi argomenti): http://comixarchive.blogspot.it/2016/10/mega-intervista-con-alessandro-bottero.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se trovi albi dc usati a 80 cent, fammi un fischio! ne prendo parecchi!

      Elimina
    2. Come se tu non sapessi che nei mercatini il prezzo di un albo americano (Marvel o DC) arriva al massimo a 1,00 e che un volume al massimo vale 3-4,00 euro? Apprezziamo la tua ironia.

      Elimina
    3. questa è una cazzata colossale.
      però va bene: ognuno ha le sue opinioni.
      e i suoi fatti!!

      Elimina
    4. Se per te la realtà equivale ad una cazzata colossale, libero di continuare a vederla così. Ma comprendiamo che ciò è dettato dal fatto che, avendo tu una fumetteria, non avresti potuto dire diversamente.

      Elimina
    5. ovvio.
      me l'ha imposto il governo ombra comunista di questo paese.

      Elimina
  4. nell'usato puoi trovarli anche a 1 euro: e che c'è di strano? PUOI TROVARLI: al massimo a 1 euro, non so dove vivi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche meno di 1,00 euro. I prezzi nell'usato sono questi: i Bonelli arrivano al massimo a 50 centesimi al pezzo. Gli americani alle cifre che abbiamo riferito sopra. Secondo te, chi è furbo spende 2,90 euro ogni quindici giorni per comprarsi Tex Classic quando tra qualche mese li avrà a 40-50 centesimi al pezzo?

      Elimina
  5. A proposito, visto che conosci addetti ai lavori, puoi domandare chi è il nuovo responsabile della sezione Goen?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo sentito anche voci sul nuovo direttore editoriale della Rw. I diretti interessati hanno smentito... vedremo.

      Elimina
  6. Il nostro pezzo sull'argomento: http://comixarchive.blogspot.it/2017/03/batman-rebirth-secondo-antani-comics-la.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello!!
      SONO FAMOSO!!
      GRAZIE!!!!!!!!!!

      Elimina
  7. Se vuoi aggiungere qualcosa, basta che lo chiedi.

    RispondiElimina
  8. Grazie a te per avere condiviso il nostro pezzo sul tuo profilo. Un tuo fan entusiasta scrive di noi: "Mioddìo Francé, cheggènte che ti legge! Non solo non sembrano avere una percezione del tuo pezzo coerente con i fatti che espone, ma oltre a deragliare concettualmente si lanciano pure sulla folla sulla banchina con esternazioni pseudopolitiche da brivido, e non dimentichiamo il commento, unico, fatto da un vero e proprio cespuglio rotolante. La mia fede nell'umanità è momentaneamente scossa nel profondo".

    RispondiElimina
  9. Santa polenta. Ero convinto che Dodoria fosse solo scemo ma a quanto pare è un pazzo furioso! E non solo perché scrive in terza persona...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. permettimi: non è terza persona, è pluralis maiestatis...

      Elimina
    2. In Comix Archive ci sono più persone, che contribuiscono in diverse forme. Ma lungi da noi sradicarti dalle tue convinzioni. A noi resta la conferma, dopo siffatte attestazioni, che la crisi del mercato è una crisi di valori che emerge in modo palese dalle tue parole.

      Elimina
    3. la crisi di valori è testimoniata dal fatto che, sabato notte, domenica mattina... rispondi in tempo reale (neanche un minuto) ai commenti.
      come direbbe stan lee: get a real life.

      Elimina
    4. Nel frattempo, le perle di saggezza dal tuo profilo continuano in modo copioso.

      Un fan particolarmente affezionato alla nostra piattaforma scrive: "Ma quand'è che vanno a Zelig?
      30mila sono pochi e, prima vendeva 5mila.. minchia sei volte tanto è lo chiami poco?
      Poi Fra ha scritto "almeno" 30mila.. loro han subito trasformato in "massimo" 30mila..
      Tirar poi fuori i dati anni 90 penso che sia la cosa più inutile del mondo.. sono passati ormai 20 anni! Il mercato è completamente cambiato".

      Glielo vogliamo dire che 30.000 era la tiratura?

      Un altro che è convinto che dietro i gruppi editoriali ci siano cattolici integralisti divertito commenta:

      "bah....sti communisti che ancora comandano i gruppi editoriali non li capisco".

      A dimostrazione che si sbaglia è sufficiente andare sui profili di tanti autori e addetti ai lavori con post che inneggiano a sentimenti anticlericali.

      Uno che ha colto perfettamente il senso dei nostri pezzi ricorda:

      "Ma ci credono davvero in quello che scrivono? Mah...".

      Un altro che ha compreso il senso della vita scrive:

      "Ma perché l'hai linkato? Che questi di click campano".

      E noi aggiungiamo: bravo, continua a cliccare!

      A presto per il prossimo aggiornamento.

      Elimina
    5. http://comixarchive.blogspot.it/2017/03/star-comics-le-novita-manga-annunciate.html

      Elimina
    6. si.. magari però lo spam no, eh...

      Elimina
    7. Non credo fosse una battuta, psyco.

      Elimina
    8. confermo: non lo era.
      ma era chiaro...

      Elimina
  10. Siamo a 526 visualizzaizoni. Pochine, ma siamo certi che le cose miglioreranno gradualmente nelle prossime ore. Oltre 30 commenti sul tuo blog! Lo vedi che siamo forti?

    RispondiElimina
  11. 563 visualizzazioni... potete fare di più! Siamo ai minimi del nostro straordinario sito del fumetto universale!

    RispondiElimina