lunedì 28 maggio 2012

Un giorno con David Lloyd


Tra i tanti ospiti di Antani Comics dell'ultimo periodo, sabato scorso è spuntato DAVID LLOYD.
Si è trattato di un tour organizzato per promuovere l'ultima fatica del maestro inglese, Materia Oscura, dall'editore Nicola Pesce il quale, da quando ha ingaggiato Andrea Mazzotta come direttore editoriale, non ha sbagliato un colpo. Tra l'altro: è la prima volta che un editore riesce a portarmi in negozio un autore straniero...
Avevo buone aspettative riguardo l'incontro: David, che già conoscevo in quanto ospite di Narnia Fumetto 2008, e che già aveva disegnato nella vecchia sede del mio negozio, è persona affabile e disponibile. E, soprattutto, ha co-creato il più bel fumetto del mondo, un romanzo bellissimo che anche i sassi conoscono: V FOR VENDETTA. Da quando è stato realizzato il film, poi, è ancora più facile vendere il volume, che anche commercialmente parlando è sempre valido e moderno. Qui una bella intervista...
Infine, come non parlare della maschera di V, che è diventata un simbolo ancor più forte di anarchia, ribellione verso il potere (anche economico) ed indipendenza, conosciuta ed usata in tutto il mondo?

Con tutto questo, e pur conoscendo Terni ed i suoi abitanti, mi è risultato ancor più indigesta la totale assenza di interesse da parte dei media locali. Dopo anni di duro lavoro sulla comunicazione, fino ad un po' di tempo fa riuscivo ad avere due righe o addirittura un articoletto per gli autori che ospitavo, ma negli ultimi mesi la situazione è nettamente peggiorata: il comunicato che parlava di Lloyd e ENRIQUE BRECCIA (prossimo ospite il 1° giugno) è stato totalmente ignorato dalla stampa locale, così come la notizia è non ha trovato spazio su radio, tv e siti internet (almeno da quello che ho potuto riscontrare personalmente). Il tutto, unitamente al silenzio sul premio che stiamo organizzando per Narnia Fumetto (i "Leoni di Narnia": oltre 1500 voti del pubblico in poche settimane!), mi fa pensare che i fumetti abbiano meno diritto di cittadinanza, a Terni, di multe, politica spicciola e piccole beghe locali, mentre l'impegno di chi investe da anni ed anni sul territorio non veda mai il giusto riconoscimento, rendendo inutili (e spesso dannose) iniziative di questo tipo.

Per il resto: l'incontro è andato discretamente. Gente ce n'era, mi aspettavo sia più appassionati che più "lettori casuali", incuriositi dal fatto che c'era "l'autore di VPERVENDETTA". I primi, forse, non sono venuti perché l'avevano già visto e conosciuto a Narni, Terni, e quest'anno sia al Comicon che a Lucca, anche se parliamo di uno dei fumettisti più importanti al mondo, un piacere per gli occhi vederlo disegnare, e comunque interessantissimo da sentir parlare del proprio lavoro. Per i "casuali", che avevo visto molto interessati nei giorni precedenti, posso solo pensare che abbiano avuto di meglio da fare. Alla fine ci hanno rimesso loro...
Molto interessati, invece, a riprova che quello che dico di Terni e dei ternani è vero, i clienti internettiani: tante le richieste, tanto l'entusiasmo. Addirittura David si è un po' lamentato di dover fare tutti quei disegni per gente che non era presente, perché gli piace vedere la persona cui fa il disegno. C'è da biasimarlo? Ma la spiegazione -non questione di pigrizia, quanto di lontananza- sembra averlo soddisfatto...


Alcuni aneddoti.
-Mentre parlavo col buon Valentino riguardo la tipologia di gente che mi aspettavo per l'incontro (le testuali parole: "Per me V chiama gnocca"), entra una bella ragazza. Viene da me, apre la bocca e, mentre nella mia testa sentivo "E' qui il disegnatore di V?", le mie orecchie udivano "Li avete i ramen?". Bizarrie di una scarsa sintonia...
-Bravissima l'interprete Elisa: non sapeva niente di fumetti e, finché non le sono capitate parole come "tavola originale" o altri termini tecnici, se l'è cavata perfettamente. E la gestione dell'autore, per oltre dieci ore, non deve essere semplice!
-Dopo l'incontro, cena con una decina di clienti/amici, poi si è tirato tardi in un locale, davanti al negozio, con un Lloyd in gran forma: si è parlato di progetti futuri -fantastici- di sanpietrini, del film di V, di riviste come Heavy Metal, terremoti ed autori ospiti da Antani Comics...
-Il top è stato ricevere i complimenti dell'autore per la fumetteria, per come sono esposte le cose e l'assortimento. Non capita tutti i giorni...

Un grazie ancora a tutti coloro che sono intervenuti o ci hanno comunque sostenuto.
A brevissimo torneremo a parlare di un argomento "scottante"...



3 commenti:

  1. Grazie Francesco. Sei gentilissimo! David è un immenso e spero potremo presto bissare con altri autori!
    ciao!

    RispondiElimina
  2. spettacolo, complimenti!

    RispondiElimina
  3. @andrea: io ci sono sempre!
    @k: grazie. "spettacolo" vero sarebbe, qualche volta, il PIENONE: mi accontenterei anche di gente che guarda, va...

    RispondiElimina